• AGRINTESE

Creare le condizioni ottimali per la semina

Come agricoltore sai che uno dei più bei momenti del tuo lavoro è la semina perché è il momento in cui deponi a dimora ciò che fra qualche mese sarà il risultato del tuo lavoro e ciò che ti permette di sviluppare il tuo business ed avere reddito. La semina perciò è uno dei momenti fondamentali del ciclo produttivo se non il più importante perché se semini bene raccogli bene e in quantità e qualità.


Ma cosa ti permette di seminare bene? È sufficiente avere una buona seminatrice? Avere il seme con la migliore genetica? Il miglior terreno?


Indubbiamente tutto necessario perché la produzione sia ottimale ma è sufficiente?


Perché sai se hai a disposizione il miglior seme, la miglior seminatrice e il miglior terreno ma non crei le giuste condizioni affinché il miglior seme germini e cresca in condizioni ottimali, la seminatrice deponga il seme al meglio e il terreno sia in condizioni da offrire il massimo, ti posso garantire che avrai sempre risultati scadenti.


La prima regola per avere un ottimo risultato è: cominciare bene (chi ben comincia è già a metà dell’opera cit.).


Quindi come puoi far si di avere la miglior produzione e cominciando bene?


Beh, dalla preparazione del terreno!


Si, perché preparando il letto di semina predisponi le condizioni affinché la pianta possa svilupparsi nel miglior dei modi e quindi produrre qualità in quantità.

Sembra banale ma non lo è. Una preparazione grossolana del terreno può creare delle condizioni sfavorevoli alla pianta come ad esempio avvallamenti che si trasformano in ristagni d’acqua, piuttosto che avere zolle non sminuzzate e lasciare il seme scoperto che poi non germina o lo fa in ritardo, si può creare una disformità di compattazione e avere il seme deposto a profondità variabile con la conseguenza di avere un’emersione e sviluppo della pianta disomogenea.


Queste condizioni poi mettono a rischio efficacia anche le successive lavorazioni quali le sarchiature, i trattamenti fitosanitari, le raccolte e le successive lavorazioni post raccolta.


Come puoi avere una preparazione ottimale del letto di semina? E con quale macchinario puoi farlo?


Qui si apre un mondo, cioè ci sono svariate macchine e di varie dimensioni e caratteristiche, ognuna delle quali si adatta alle tue esigenze, ai terreni che hai, alle superfici, alle coltivazioni che il tuo piano produttivo prevede… perché predisporre un letto di semina ottimale lo si deve fare per qualsiasi coltura sia essa estensiva, industriale orticola o specializzata, indipendentemente dall' indirizzo produttivo della tua azienda.



Il letto di semina è il 1° reale passo per una produzione di qualità.


Con noi di AGRINTESE puoi confrontarti per trovare la giusta macchina e, grazie a FORIGO, specializzata nella produzione di tali macchinari e con esperienza consolidata, possiamo darti il macchinario che fa per te ma soprattutto te lo diamo su misura!


Per saperne di più puoi continuare a seguire i nostri post, visitare il nostro sito web agrintese.it, visitare forigo.it o contattaci attraverso i vari canali qui di seguito

Marco 348 5203402 marco@agrintese.it

Andrea 340 3974115 andrea@agrintese.it

Chatta con noi via whatsapp o via telegram

Post recenti

Mostra tutti
 

(+39) 0425 072180

  • Facebook
  • LinkedIn
  • Instagram

©2020 di AGRINTESE.